COMMISSION

CLAUDIO ASTRONIO - President

Claudio Astronio

Musicista poliedrico, affianca l’attività di solista al’organo ed al clavicembalo a quella di direttore d’orchestra e dirige il gruppo “Harmonices Mundi” con strumenti originali. E’ stato solista invitato e direttore di varie orchestre internazionali tra le quali Mahler Chamber Orchestra, Moskow Symphonic e tiene concerti e recitals in prestigiose sale e festivals tra Europa, Canada, USA, Sudamerica e Giappone. Ha collaborato e collabora con artisti come Emma Kirkby, Gustav Leonhardt, Gemma Bertagnolli, Martin Oro, Susanne Rydèn, Yuri Bashmet. Nel 2007 ha debuttato come direttore d’opera con Don Giovanni di Mozart ed Orfeo e Euridice di Christoph Willibald Gluck con la regia di Graham Vick . Ha diretto oltre a Dido & Aeneas di Henry Purcell, Serva Padrona di G.B Pergolesi, Don Giovanni di Mozart, e la Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach in una versione teatrale con coreografie di Ismael Ivo ed ha collaborato con il coreografo Henri Oguike con una piece su sonate per clavicembalo di Domenico Scarlatti. Ha inciso per l’etichetta "Stradivarius" ed attualmente incide per “Brilliant Classics”: i suoi Cds sono stati insigniti da numerosi premi presso le più importanti riviste specializzate italiane ed estere come Grammophone, Musica, CD Classica, Amadeus, Classic Voice, Alte Musik Aktuell, Diapason, Repertoire, El Paìs, Ritmo, Diverdi, Goldberg, Le Monde de la musique, Continuo e Fanfare (USA). Per Brilliant Classics si sta dedicando all’incisione integrale delle opere per tastiera di Wilhelm Friedemann Bach e delle opere vocali di Alessandro Stradella. Ha tenuto masterclasses e corsi in vari conservatori e università italiane ed estere tra le quali Oberlin College (Ohio), Conservatorio di Tokyo, Sibelius Academy Helsinki. Tra i suoi interessi musicali anche il jazz la contaminazione tra mondi musicali diversi: ha vinto per due anni consecutivi il Premio Recanati per la canzone d’autore 1996 e 1997, ha lavorato con la Banda Osiris e collabora stabilmente con la cantante jazz singer Maria Pia de Vito e con Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi e Michel Godard. E’ direttore permanente dell’orchestra giovanile THERESIA con la quale affronta il repertorio tardo sinfonico con gli strumenti originali e direttore artistico del Festival Antiqua in BolzanoFestivalBozen, membro del REMA Réseau Europeén de Musique Ancienne. E’ docente di clavicembalo e tastiere storiche al Conservatorio di Trapani.


EMMA MILZANI

Emma Milzani è una promoter musicale con oltre dieci anni di esperienza, iniziata nell'agenzia londinese MAMA (www.mamapresents.com) ora è passata a promuovere e organizzare tour per l'agenzia Academy Events (www.academymusicgroup.com). Oltre a promuovere tour a livello nazionale, ha lavorato con i più importanti festival di Londra e dintorni e promuove i musicisti italiani nel Regno Unito.
Emma ha un gusto musicale estremamente eclettico con una predilezione per il rock e il metal. Come promoter rappresenta tra gli altri: Celebrating David Bowie (Ft. Gary Oldman, Simon Le Bon, La Roux, etc.), New Model Army, Dillinger Escape Plan, Soil, W.A.S.P., Laibach, Einsturzende Neubauten, Scooter, Maybeshewill, Verdena, Afterhours, Daniele Silvestri, Elisa, Elio & Le Storie Tese.






CHRISTOPH STORBECK

Christoph Storbeck

Christoph Storbeck è Artist-Manager in primis per artisti americani (XIXA, Howe Gelb, Rocky Votolato), italiani (Fabrizio Cammarata) ed altri che unisce un potenziale internazionale. Quando occorre è agente, tourmanager e promoter, rappresentante per label. Lavora con il premiato Ypsigrock Festival Sicilia. Proveniente dalla regione tedesca della Ruhr, frequenta l'Italia da oltre 20 anni, è anche attivo per il MusicManagersForum Italy, strutturato nel IMMF.






DAVID HEBENSTREIT

Musicista, compositore, produttore di musica per filmati e anarcho-entertainer austriaco. Oltre al suo progetto primario, ossia la produzione di registrazioni e live performance del suo personaggio Sir Tralala, lo si può ascoltare come musicista ospite in oltre 25 album pubblicati ed ha alle spalle quasi 1000 apparizioni. Accanto alla sua attività di produttore e coach per altri musicisti, compone e produce anche musica da film, ad esempio per il film The Fatherless (Die Vaterlosen) che, accanto ad altri riconoscimenti, alla 25a edizione di Bolzano Cinema ha conquistato il Premio Provincia Autonoma di Bolzano come miglior lungometraggio. In veste di musicista, curatore e DJ ha collaborato a progettare estesi ambiti della scena musicale Club e Independent viennese e con i suoi contributi critici e di opposizione al dibattito sui principi dell’economia della musica stimola sempre la riflessione. In veste di docente dirige i corsi estivi del Musikforum Viktring ed è inoltre membro del gruppo ristretto dell’ Österreichisches Komponistenbund (associazione austriaca dei compositori) che si occupa di musica da film e per i media.





CARLOTTA ZUCCARO

Pietro Camonchia

Carlotta Zuccaro lavora settore dell’industria musicale dal 2011, in questi sette anni ha potuto lavorare con diverse realtà italiane e internazionali.
Da cinque anni lavora per il festival più grande d’Europa, il Sziget Festival di Budapest - dove si occupa di produzione per il Lightstage e Europe Stage, oltre ad essere referente promozione eventi speciali, PR e Press Office per l’Italia.
Lavora anche con l’Home Festival, una delle più belle realtà festivaliere d’Italia.
Carlotta si occupa anche di Management e Comunicazione per Metatron Srl, a ora sta seguendo la band La Rua e i Landlord. Non si allontana mai dalla musica, ma collabora con diversi progetti dal 2013 è nella produzione di X Factor per Sky Italia. In passato ha lavorato con Goigest S.r.l., che le ha dato l’opportunità di maturare professionalmente e di lavorare a diversi progetti di una certa importanza come: Festival di Sanremo, Wind Music Awards 2012, Gran Prix della Pubblicità, Heineken Jammin’Festival 2012, Concertone di Radio Italia 2012 oltre ad aver lavorato con artisti e musicisti del panorama italiano e internazionale.
“Il miglior racconto di qualcuno è correre a vedere quello che fa, io vi aspetto sotto i palchi dei festival, band o eventi che seguo. Scontato dire che 'Senza la musica, la vita sarebbe un errore' (F. Nietzsche)”.



BERNADETTE KARNER

Da dieci anni seguo Schowcasefestival e conferenze con lo scopo di costruire un network che riesca a mettere in comunicazione etichette, agenzie e band. Nel 2013 finalmente sono riuscita a fondare la mia agenzia di management musicale Rhythm & Clues 77. Da allora l’agenzia ha rappresentato Velojet e Polkov. Attualmente sto lavorando per Farewell Dear Ghost, MOLLY e Aux Portes.






NOIREVE - Vincitrice UploadSounds 2016

Noirêve è Janet Dappiano, producer e musicista trentina di formazione londinese che esplora il mondo della musica elettronica destreggiandosi tra ableton, chitarra e l'uso alternativo di eleganti oggetti scenici che diventano strumenti musicali. Dream-pop, folktronica e trip-hop si mescolano in un set suggestivo e misterioso, un viaggio che travalica i generi.
Già attiva in Italia e all'estero, Noirêve ha condiviso il palco con artisti del calibro di Tama Sumo, Holly Herndon, Yakamoto Kotzuga, Verdena, Drink To Me, Arms And Sleepers e KVB . Grazie ad Uploadsounds ha partecipato a diversi festival nel contesto italiano e straniero, come il Reeperbahn Festival di Amburgo e il Sotalazopa, mentre nel 2016 è stata scelta da SoundReef per rappresentare la nuova scena elettronica italiana al Sónar Festival di Barcellona.





MOLLY - Vincitori UploadSounds 2016

Nel novembre 2014 in un freddo e nebbioso pomeriggio, in un periodo durante il quale il movimento Psych-Rock dei anni 60 e il Shoegaze dei primi anni ’90 viveva il suo revival con band come Slowdive, TJAMJ, MBV e Ride riuniti, fondammo Molly in uno scantinato nella zona delle Alpi tirolesi. Ed è proprio così che risuona, come se tentassero di risalire quelle pareti altissime con il loro sound fatto di texture sonore a base di chitarre e sintetizzatore. Così il duo riesce a dare vita ogni volta ad estremamente nuova e unica grazie alla pretesa di creare tutto autenticamente sul palco, senza compromessi. I molly desiderano ricreare uno stato d’animo capace di trasportare il pubblico in un tempo e una dimensione diversi, alternativi a quello reale.


UploadSounds.eu: iscrizione completata

Login


Password persa

Annulla

Professionals subscription


Dati

Referente

Tipologia




















Annulla

Iscriviti alla nostra newsletter


Annulla